SIMCO AND THE LOGISTIC TENDER MANAGEMENT

Simco manages tenders linked to logistics for several hundred million Euro. developing competences and gaining experience that can be a warranty, together with the total independence from any supplier, to make very profitable purchases from the economic point of view, without any risk. In every situation where Simco has intervened, reward was generously paid back from savings and steady points the costumer got after the tender.

LOGISTIC TENDERS CONSULTING

The purchase process of products or services linked to the logistic activities is generally carried out by companies in a discontinuous way (only in a couple of time during the history of the company).
For this reason, also the specific competences and the way to approach the “tender” is, for the majority of companies, outside their own know how, correctly focused on the ability of designing, production and selling of own products.

The purchases linked to the logistic have, most of the time, a considerable importance both in terms of costs (substantial investments and\or remarkable annual costs) and in terms of efficiency and service level. The risk to have it wrong and to drag a mistake for a long time becomes quite high (for example choosing the wrong supplier, spending more than necessary, experiencing higher operating costs, suffering long start-up, affecting the service level to the end customer, etc.).

This particular purchasing process (logistic tender) is in reality more complicated than it can appear at first sight; it is not enough to gather quotations by a couple of operators and to compare them to make a choice, if a series of actions are not developed, before this activity; that allows to have complete, reliable and homogeneous offers.

Simco has a deep knowledge of logistic supplier market (organized in a database managed according to the processes of their own Quality System) and it is able to assist their customers in all the provision phases, whether in the case when Simco previously developed consulting or planning activities or that it limits his assistance only to purchase process.

To avoid to “badly spend money” we suggest to use a more specific method from the professional point of view which we can decline in two different approaches in case we have to buy either:

  • Equipment, plants and Material Handling systems (automated warehouse, handling systems, shelving, forklifts, WMS software, etc.)
  • Services (transports, warehouse operation, warehouse spaces, etc) for the logistics
PRINCIPALI AREE D’INTERVENTO

Valutare la convenienza economica, e non solo, a scegliere l'outsourcing della propria logistica procedendo a confrontare i costi attualmente sostenuti (eventualmente corretti affrontando un percorso di miglioramento interno dell'efficienza del magazzino) con quelli che potrebbe esporre una Terza Parte Logistica. In questa fase si metteranno in evidenza anche tutti gli aspetti, positivi e negativi, che potrebbero concorrere a prendere la decisione se terziarizzare oppure no.
Pianificare le tappe del processo di outsourcing e assistere il proprio cliente nelle seguenti fasi:

  • redazione delle specifiche funzionali e tecniche per il tender di assegnazione del servizio
  • definizione dell'articolazione tariffaria alla quale dovranno attenersi le 3PL che partecipano al tender
  • identificazione dei KPI che serviranno per misurare la qualità del servizio espresso dalla 3PL e per impostare un sistema di "premi e penali"
  • audit logistico delle 3PL interpellate ed in particolare dei siti in cui propongono di effettuare il servizio raccolta, commento, omogeneizzazione e tabulazione tecnico/economica delle offerte assistere nella scelta della 3PL assistere nelle fasi di trasformazione e nell'avviamento delle attività di outsourcing.
Metodo

L'Audit per conoscere le necessità

Attraverso un approccio “open mind” si analizza la situazione attuale dal punto di vista del layout, delle attrezzature, dell’organizzazione e dei processi, così da poter definire una serie di interventi dal punto di vista operativo, organizzativo e tecnologico in un’ottica di miglioramento continuo e ottimizzazione dei processi e delle risorse.

La scelta del giusto fornitore

Lo step successivo consiste nello screening dei fornitori al fine di individuare la lista dei potenziali partner da coinvolgere nel tender; vengono identificati in base alla loro specializzazione o ad altri parametri importanti per il cliente (ad esempio l'interesse ad investire in asset o la disponibilità di un network internazionale). Si effettuano gli Audit dei fornitori valutando sia gli aspetti societari (referenze, copertura geografica, struttura societaria, etc.) che logistici (specializzazioni, qualità/dimensione/localizzazione dei magazzini, capillarità network, etc.) allo scopo di redigere una Scorecard comparata e ponderata.

Il Capitolato tecnico logistico

Il "Capitolato tecnico logistico" consiste nella descrizione precisa ed esaustiva del servizio oggetto del tender. Questa fase è molto importante perché da un lato aiuta il fornitore a capire esattamente quali sono i fattori e le peculiarità della tipologia di servizio oggetto dell'appalto dall'altro allinea tutte le offerte ai desiderata specifici del cliente. Più è dettagliata questa parte, più l'operatore potrà formulare una proposta di collaborazione attinente alle aspettative della committenza. In questa fase si definiscono i livelli minimi di servizio che il fornitore dovrà garantire per raggiungere il servizio.

La costruzione della tariffa e dei costi accessori

Si definisce la migliore struttura tariffaria da adottare. Sulla base del punto precedente (e dell'Audit), si studiano i driver di costo (bolla, righe, pezzi, pallet, peso, volume, etc.) più adatti alla tipologia di servizio logistico (handling, housing, trasporto, etc.) da effettuare. Tale tariffazione sarà quella che verrà utilizzata dai partecipanti al tender, affinché le varie offerte presentate risultino facilmente confrontabili.

Simulazioni economiche e scelta del fornitore

Una volta raccolte tutte le offerte economiche e valutata l'attinenza delle proposte tecniche al capitolato, si sviluppa una simulazione che confronta i costi logistici ricavati dalle varie proposte dei fornitori partecipanti al tender. Con i risultati ottenuti da quest'ultima analisi, unitamente ai risultati ottenuti negli Audit presso i fornitori, il committente ha tutti gli elementi per effettuare la scelta migliore.

ITALY

Simco Srl - Via Giovanni Durando 38 - Pal.3
20158 Milano MI

  • +39 02 39 32 56 05

  • simco@simcoconsulting.com

  • P.IVA 08570130156

FRANCE

Simco Consulting Sarl - 12 rue Alfred Kastler
71530 Fragnes-La-Loyère

  • +33 (0)3 65 69 00 52

  • simco@simcoconsulting.com

  • TVA FR66823213798

© SIMCO SRL . All rights reserved. Italian certification UNI EN ISO 9001:2015 (N.9175 SMCO)